Associazione per i diritti dei pazienti
affetti da ulcere cutanee

Contatta l'associazione

6. Quali sono i valori pressori da considerare alti?

L'ipertensione viene definita, per motivi pratici, per valori pressori sisto-diastolici rispettivamente uguali o superiori  a 140/90 mmHg. Tuttavia, questa costituisce una classificazione è arbitraria in quanto c'è una relazione continua tra rischio cardiovascolare e pressione arteriosa sino a valori sisto-diastolici rispettivamente pari a 115-110 e 75-70 mmHg.

Viene ulteriormente suddivisa in

Ipertensione di grado 1 140-159 e/o 90-99 mmHg.
Ipertensione di grado 2 160-179 e/o 100-109 mmHg.
Ipertensione di grado 3 ≥180 e/o ≥110 mmHg
Ipertensione sistolica isolata ≥140 e <90 mmHg.